Il divano Charles: dopo vent’anni è ancora l’evergreen di B&B

Il divano Charles: dopo vent’anni è ancora l’evergreen di B&B

Il divano Charles: dopo vent’anni è ancora l’evergreen di B&B admin

Quest’anno il divano Charles disegnato nel 1997 da Antonio Citterio ha compiuto vent’anni; un bel traguardo per un evergreen di B&B.

Quando fu presentato s’impose immediatamente come una delle linee più contemporanee nel settore dell’arredamento e, a vederlo oggi dopo vent’anni, si può dire che ha mantenuto intatto tutto il suo fascino.

Nell’idea di Citterio c’era la ferma volontà di creare un divano traendo spunto dal design degli anni Cinquanta, riattualizzandolo. Il risultato è stato un divano che ha sì nella ricerca del massimo comfort il suo tratto distintivo (in comune con l’arredo americano degli anni Cinquanta e Sessanta) ma al quale è stata completamente tolta ogni stantia estetica Pop.

La linea essenziale del divano Charles, determinata dal cuscino unico per la seduta e da quelli liberi appoggiati allo schienale, ne hanno fatto immediatamente un oggetto di arredo estremamente versatile capace di dialogare con qualsiasi spazio, riformulando continuamente la sua estetica.

Ma come già al momento del suo lancio fu immediatamente chiaro, è nel dettaglio dei piedini a “L” rovesciata che sta il segreto della sua leggerezza percettiva, elemento di assoluto pregio per un oggetto d’arredamento (il divano) che è sempre associato ad una ingombrante opulenza.

L’omaggio agli anni Cinquanta vanno allora ricercati altrove, come nel nome (Charles, in omaggio al designer americano Charles Eames) e alla gamma cromatica disponibile in per il divano Charles che dopo vent’anni si conferma ancora il principe della gamma di B&B.