L’equilibrio della geometria per la LC 4 di Cassina

L’equilibrio della geometria per la LC 4 di Cassina

L’equilibrio della geometria per la LC 4 di Cassina admin

È una delle icone del design di matrice francese, uscita dalle penne di Le Corbusier, jeanneret e Perriand, riproposta dal 1960 da Cassina sotto la sigla LC 4.

La sigla LC sta ovviamente per Le Corbusier e identifica i progetti che l’italiana Cassina (del Gruppo Poltrona Frau) sviluppò per realizzare alcune creazioni firmate dal trio francese per l’Equipment intereur d’une habitation, progetto presentato al Salon d’Automne del 1929.

Elementi d’arredo nei quali l’uomo viene posto al centro della funzionalità dinamica dei costrutti e nell’organizzazione degli ambienti attraverso due elementi fondamentali; le dimensioni archetipe del corpo umano e la possibilità di costruire, per la prima volta nella storia dell’arredamento, oggetti modulari.

A questi ultimi faranno riferimento le librerie modulari e i contenitori componibili della linea Casiers Standard, mentre al primo concetto saranno legate alcune creazioni di particolare equilibrio compositivo, come la chaise lounge LC4.

Su un basamento di colore nero si adagia la struttura “a culla” che sostiene la cuscineria della poltrona; l’acciaio cromato ripropone l’equilibrio armonico della linea nel suo contrappunto al basamento nero e alla pelle, originariamente anch’essa esclusivamente di colore nero.

Oltre mezzo secolo di produzione (la produzione della LC 4  inizia nel 1965) consentono tuttavia qualche variante e così da qualche anno Cassina propone la chasie lounge anche con allestimenti in Testa di moro, Pampas e Villa Church, al quale si aggiunge, dal 2017, la possibilità di avere il materassino ed il poggiatesta in tessuto sfoderabile.